Rosa di Gerico, leggenda e funzionamento della rosa del deserto

La rosa di Gerico appartiene alla famiglia delle Brassicacee e rappresenta l’unica specie esistente del genere Anastatica. Il nome nasce dal fatto che proviene da una zona del Medio Oriente. In altri Paesi, ovvero nella traduzione di altre lingue, la rosa di Gerico è conosciuta anche con il nome rosa di Fatima.

Rosa di Gerico

La rosa di Gerico è una pianta davvero speciale, talmente tanto da essere ricca di racconti tra mito, misticismo e leggenda. La sua natura è talmente particolare e singolare, che ancora oggi molti rimangono stupefatti da questa rosa, che è più che mai una vera meraviglia della natura e questa affermazione non è per niente un luogo comune.

Particolarità della rosa di Gerico

Nonostante il nome rosa riporti al classico fiore rosso, ricco di significato amoroso, qua siamo di fronte a qualcosa di ben diverso. La rosa di Gerico si presenta con un bulbo secco e i suoi ramoscelli accartocciati vanno a formare una sorta di globulo di colore marrone.

La vera particolarità che caratterizza questa rosa è che se situata nel suo ambiente naturale, può essere trasportata per chilometri senza ricevere nemmeno una goccia d’acqua, perché può stare senza anche per molto tempo.

Non appena la rosa viene posta in un luogo umido, come per magia i fiori si aprono e tornano a fiorire rigogliosi. Dopo alcuni giorni, torneranno a chiudersi a riccio in attesa di una nuova fonte di umidità. Un fiore che sembra magico e, per questo motivo, investito da un alone mistico che ha prodotto alcune leggende.

Rosa di Gerico: la leggenda

Secondo quanto giunto fino ad oggi dalla storia, la rosa di Gerico sarebbe originaria della Terra Santa. Ad importarla sarebbero stati alcuni crociati e alcuni pellegrini. Ecco alcune leggende che la riguardano:

  • La rosa di Gerico avrebbe la capacità di donare alle persone in pellegrinaggio acqua dissetante che possa confortarli durante il loro cammino.
  • Ci sono delle pratiche magiche che la prevedono come elemento per realizzare incantesimi o per migliorare la prosperità.
  • In Europa alla rosa di Gerico viene attribuito il potere di attirare all’interno delle mura domestiche la felicità.
  • Per alcune credenze rappresenta simbolo di lunga vita, serenità e per la sua particolare caratteristica, simbolo di resurrezione.

Perfino la Bibbia regala un passaggio alla rosa di Gerico, dicendo che fin quando Gesù crocifisso era vivo la pianta fioriva ma, alla sua morte seccò e la sua nuova fioritura avvenne quando ci fu la sua resurrezione guadagnandosi il nome di pianta della risurrezione.

Rosa di Gerico: il funzionamento

Per fare in modo che la rosa fiorisca, basta mettere la pianta a contatto con l’acqua tiepida, all’altezza di minimo 1 cm del contenitore. Qualora l’ambiente in cui si pone la rosa di Gerico non sia abbastanza umido sarà necessario nebulizzarla tutti i giorni.

Se si vuole che la pianta abbia un’apertura completa è necessario che la rosa di Gerico sia esposta alla luce, purché non vi arrivino direttamente i raggi del sole. Dopo pochi minuti da quando è entrata in contatto con l’acqua inizierà il processo di reidratazione. A questo punto si vedranno i rametti che cominciano ad allargarsi.

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.