Termometro ambiente interno: come creare zone confortevoli in casa

In ogni abitazione dovrebbe essere presente un termometro ambientale per capire se il luogo in cui si vive è sano. La funzione del termometro da interno è infatti quella di monitorare e registrare la temperatura delle stanze.

Alcuni modelli sono dotati anche di igrometro, strumento utile a misurare la percentuale di umidità presente nell’aria. Se si vive in un ambiente dotato di riscaldamento autonomo, la presenza del termometro è fondamentale per capire la temperatura dei vari locali.

Anche nel caso di riscaldamento autonomo un ulteriore termometro può essere utile per vedere se tutto funziona bene e le temperature coincidono. E poi il termometro serve anche in estate quando il riscaldamento non è acceso, e ancor più se la casa non è provvista di un sistema di aria condizionata.

All’interno di un alloggio temperatura e umidità sono entrambe importanti perché la relazione tra tasso di umidità e temperatura determina il benessere domestico.

In pratica si è appurato che l’umidità relativa modifica la percezione di caldo o freddo, pertanto la temperatura andrebbe impostata diversamente a seconda dell’umidità presente.

  • 20%  umidità = temperatura  23°
  • 60%  umidità = temperatura  20°
  • 100% umidità = temperatura 18°

Ricordiamo che secondo quanto stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nei luoghi lavorativi la temperatura ideale dovrebbe sempre essere compresa tra i 18 e i 24° con un tasso di umidità che oscilla tra il 30 e il 60%.

In Italia non ci sono disposizioni di legge precise in materia ma rispettare questi parametri permette di vivere in un ambiente salutare e confortevole. Ricordiamo che l’aria troppo umida è dannosa per l’organismo così come altrettanto nociva è l’aria estremamente secca. Bisogna trovare la quadratura del cerchio, e lo strumento giusto con cui farlo è il termometro ambientale.

Tipologie di termometri da interno

La scelta del termometro per ambiente va fatta prendendo in considerazione le caratteristiche del prodotto. Ci sono modelli molto diversi tra loro per funzioni, aspetti tecnologici e anche per design. Innanzitutto questi strumenti si suddividono in quattro tipologie diverse: i termometri digitali, quelli analogici, i termometri a dilatazione e quelli da frigo.

Termometri analogici

Quelli analogici sono i termometri tradizionali ed i primi ad essere stati inventati. Molti modelli oltre alla funzione relativa alla temperatura sono muniti di igrometro per segnalare la percentuale di umidità.

Sono strumenti classici ed evergreen in grado di svolgere correttamente la propria funzione. Sono molto semplici da usare per conoscere la gradazione climatica nelle diverse stanze.

Termometri ambiente digitali

Facili da consultare e ricchi di svariate funzioni. Sono il non plus ultra dei termometri per ambiente e dispongono solitamente di un display LCD intuitivo e illuminato attraverso il quale leggere numerosi dati, anche la notte.

Non solo rilevano la temperatura ma anche l’umidità e molto spesso i dati relativi al meteo, segnalando le precipitazioni, i venti e la situazione dei mari. Funzionano in genere con una batteria ma possono essere alimentati anche ad energia elettrica. Si possono appoggiare su una superficie piana oppure appendere a parete. Ti consiglio questo modello, che offre il miglior rapporto qualità/prezzo oppure vedi le recensioni di tutti i termometri ambiente digitali presenti su Amazon e scegli quello più adatto alle tue esigenze:

ThermoPro TP50 Termometro Igrometro Digitale per AmbienteThermoPro TP50 Termometro Igrometro Digitale per Ambiente

.

Termometri a dilatazione

Questa tipologia di termometri funziona grazie alla dilatazione termica e il liquido che utilizzano all’interno è solitamente il mercurio. Non avendo un funzionamento a batteria o a corrente essi possono registrare soltanto la temperatura e non dispongono di altre funzioni.

Proprio perché contengono mercurio vanno posizionati in luoghi sicuri dove non rischiano rotture e possibilmente fuori dalla portata dei bambini. Come tutti sappiamo il mercurio è una sostanza altamente dannosa per la salute.

Termometri da frigo

Tra i termometri per casa vanno nominati anche quelli utilizzati per verificare le temperature all’interno del frigorifero. Se si dispone di un elettrodomestico sprovvisto di un display che segnala i gradi è opportuno inserire un termometro per conoscerne la temperatura.

E’ importante controllare che i cibi vengano conservati alla giusta temperatura, in modo che non perdano i loro principi nutritivi. Con il termometro si può rilevare il dato corretto e di conseguenza aumentare o abbassare la temperatura attraverso la manopola. Ti consiglio questo modello oppure vedi le recensioni di tutti i termometri da frigo su Amazon e scegli quello che preferisci:

Unigear Termometro Digitale per Frigorifero LCD DisplayUnigear Termometro Digitale per Frigorifero LCD Display

.

Funzioni del termometro ambientale

Il termometro ambientale è provvisto di numerose funzioni che lo rendono uno strumento paragonabile ad una stazione meteo vera e propria. In realtà quest’ultima è più precisa sull’evoluzione delle condizioni meteo ma il termometro è in grado di riportare i dati relativa alla temperatura interna, esterna, sull’umidità e appunto sul tempo.

Molti dispositivi si possono collegare allo smartphone per ricevere i dati relativi alla propria casa anche se non si è sul posto. Alcuni modelli da appoggio sono dotati della funzione orologio che si può proiettare sul soffitto della camera.

Per registrare la temperatura esterna sono provvisti di particolari sensori da fissare fuori, in posti abbastanza riparati dagli agenti atmosferici. Questi dispositivi possono funzionare anche con il wi-fi ed inviare i dati percepiti alla stazione meteo interna.

Un’altra funzione davvero utile del termometro domestico è quella di igrometro. I più performanti sono quelli che rilevano l’umidità relativa cioè la relazione tra umidità assoluta e umidità di saturazione. Da non confondere con l’igrografo, che serve a misurare le variazioni di umidità di un dato ambiente.

Conclusioni

Trovare il giusto equilibrio tra temperatura e umidità presente in casa è vantaggioso sia per la salute che per lo stato dell’abitazione. Ricordiamo che la presenza di muffe e funghi sulle pareti è sinonimo di un ambiente da sanificare, nel quale non è sano vivere. Il termometro da interno serve proprio per monitorare e migliorare la qualità della vita all’interno delle mura domestiche.