Come leggere il contatore Enel

Si è sempre molto sensibili in tema di risparmio energetico e questo è fondamentale e da salutare con positività, specialmente considerando che questo incide pesantemente sui costi della bolletta e sul fenomeno dell’inquinamento. Per controllare quanta energia si consuma in ogni abitazione è fondamentale essere pratichi nella lettura contatore Enel. Questo dispositivo, ammodernato rispetto ai modelli degli anni passati, permette di essere consultato in maniera più semplice, chiara ed efficiente, per controllare e gestire i propri consumi. Ecco quello che c’è da sapere.

Com’è fatto il contatore

Per la lettura contatore Enel è importante conoscere com’è fatto questo dispositivo e quali sono i tasti e le indicazioni in esso presenti. Sul contatore Enel è presente un display a cristalli liquidi sul quale vengono visualizzate diverse indicazioni e dati. Questo dispositivo, infatti, non rileva e mostra solo il consumo di energia, ma anche la potenza effettiva assorbita dai vari apparecchi ed elettrodomestici collegati alle prese elettriche. Le rilevazioni avvengono in tempo reale e ogni due minuti i dati vengono aggiornati automaticamente in modo che con la semplice pressione di un tasto l’utente possa visualizzarli.

Come funziona la lettura contatore Enel

A destra del display (posto nella parte alta del contatore) è presente il tasto di lettura premendo il quale è possibile accedere ai dati sui consumi elettrici. Una volta attivata la lettura contatore Enel nell’angolo del display possono comparire due segnali: un triangolo capovolto o il codice L1. Nel primo caso si tratta di un’assenza di elettricità e si consiglia di consultare il supporto tecnico per un intervento; nel secondo caso, invece, si tratta di un simbolo che indica il corretto funzionamento del contatore.

A sinistra del display sono presenti i cosiddetti indicatori di consumo, ovvero due led che se sono accesi indicano l’assenza di consumo energetico, mentre se lampeggiano indicano che è in corso un consumo di energia. In basso a destra del display troviamo una particolare interfaccia di tipo ottica che è riservata agli operatori autorizzati, mentre nella parte bassa del contatore è presente il dispositivo che permette il controllo generale della fornitura energetica.

La lettura

Come abbiamo visto la lettura contatore Enel è affidata al tasto di lettura che ad ogni pressione mostra sul display un’informazione diversa. Andando in ordine questi sono i dati che è possibile leggere: innanzitutto il proprio numero identificativo, quindi la fascia oraria che è attiva in quel momento, poi la potenza istantanea (indicata in kW), quindi i totalizzatori di potenza ed energia, poi il periodo di fatturazione corrente, la potenza massima relativa al periodo di fatturazione, l’ultima lettura precedente, la potenza della lettura precedente, la data corrente e, infine con un’ultima pressione, anche l’ora corrente.

Per eseguire la cosiddetta autolettura del contatore è necessario avere a portata di mano il numero identificativo del proprio conto (rilevabile sia dal contatore come abbiamo visto che su ogni bolletta), il periodo di lettura cui fare riferimento (presente anch’esso sull’ultima bolletta) e il valore della lettura (solamente le cifre prima della virgola). A questo punto si possono comunicare i dati all’Enel tramite SMS al numero 3202043860 o tramite telefono fisso al numero 800900837.