Funzionamento ed installazione degli interruttori crepuscolari

Una soluzione utile, intelligente e comoda anche per quel che riguarda il risparmio energetico, è l’installazione di interruttori crepuscolari al di fuori della propria abitazione. Grazie a questi dispositivi, infatti, la luce elettrica si attiva automaticamente con il calare della luce solare, si riducono gli sprechi e si evita di dover ogni volta attivare manualmente la singola fonte di luce. Sono ideali per i viali, le scale e gli ingressi esterni di casa.

Come funzionano

Il funzionamento degli interruttori crepuscolari è molto semplice: sono integrati con dei sensori che riescono a rilevare il cambiamento luminoso esterno che si verifica al calare del sole. Questi interruttori sono composti dal sensore crepuscolare, da un sistema di tipo elettromeccanico fatto da un relè e una fotoresistenza, che sono inseriti all’interno di un portalampada che è collegato ad una lampadina tramite un sistema elettrico. Proprio in virtù del fatto che questi interruttori sono utili a ottimizzare i consumi e ridurre gli sprechi, vengono generalmente venduti con delle lampade a LED o con un voltaggio minimo (non superiore ai 20W) in modo da garantire un notevole risparmio energetico e un ridotto inquinamento luminoso.

Come installare gli interruttori crepuscolari

Tutti gli interruttori crepuscolari comuni (in commercio ce ne sono anche di più complessi, ma il cui principio di funzionamento è più o meno sempre il medesimo) si integrano tranquillamente su tutti i sistemi elettrici di casa. L’installazione avviene tramite l’inserimento dei morsetti elettrici o vicino alla singola lampadina o, nel caso di più lampade, ad una scatola di derivazione. Bisogna considerare che, data la propria natura, l’interruttore crepuscolare deve essere installato in un luogo dove possa rilevare il cambiamento di luce; installarlo in uno scantinato buio o nascosto sotto un albero, dove la luce del sole non arriva, sarebbe fondamentalmente inutile e renderebbe inutilizzabile questo interruttore.

Perché installare un interruttore crepuscolare

Le ragioni per cui è conveniente affidarsi agli interruttori crepuscolari sono fondamentalmente due: di sicurezza e risparmio energetico. Avere uno spazio esterno al buio è sicuramente meno agevole e più pericoloso rispetto ad uno costantemente illuminato. Invece che tenere una fonte di luce costantemente accesa, con tutte le conseguenze negative sui consumi, la soluzione offerta da questi dispositivi permette di far funzionare le lampade esterne solamente quando serve, ovvero quando è buio, dal momento che la fonte di luce naturale (il sole) è al tramonto. Inoltre l’interruttore crepuscolare può essere anche integrato con altri sistemi di allarme e antintrusione.

I crepuscolari per le aziende

Abbiamo visto il funzionamento e l’utilità degli interruttori crepuscolari per l’uso domestico. Questi dispositivi possono essere utilizzati e integrati anche per necessità specifiche delle aziende, come nel caso dell’illuminazione dei lampioni di accesso o delle insegne, ottimizzando anche in questo caso i consumi. Inoltre sono disponibili anche delle versioni particolari, chiamati crepuscolari astronomici, che funzionano utilizzando il riferimento del crepuscolo astronomico, ovvero quando il sole raggiunge i -18° sotto l’orizzonte. Per utilizzare questi dispositivi bisogna installarli come quelli normali e impostare digitalmente la località dove ci si trova e l’orario, in modo che possa funzionare correttamente.