Lampada di sale: benefici, controindicazioni, prezzi e dove comprarla

Le lampade di sale dell’Himalaya sono complementi d’arredo belli e raffinati che creano un’atmosfera calda in ogni ambiente, aiutano a migliorare la qualità dell’aria presente in casa ed hanno effetti benefici sulla salute.

Cos’è una lampada di sale

Le lampade di sale sono realizzate partendo da blocchi di sale rosa dell’Himalaya, un sale naturale formatosi nel corso dei millenni, estratto dalle miniere di Khewra in Pakistan. In commercio è possibile trovare solitamente lampade a forma piramidale o cilindriche. Ci sono lampade di tutte le dimensioni: mini, piccole e via via più grandi fino a quelle che pesano 60-80 kg.

All’interno delle lampade di sale c’è una lampadina, alimentata con corrente elettrica, che una volta accesa emana una luce soffusa tendente all’arancione. Solitamente le lampade al sale sono vendute con una base in legno, che ne fa quindi un prodotto completamente naturale. Il colore emanato da queste lampade assume tonalità differenti a seconda del cristallo salino.

Lampada di sale proprietà

La lampada di sale himalayano svolge una preziosa funzione di deumidificatore naturale, grazie alle riconosciute proprietà del sale che assorbe l’umidità. La lampadina accesa all’interno della lampada di sale diffonde calore, il sale si riscalda e nell’aria si diffondono ioni negativi.

Lampade di sale benefici

L’utilizzo delle lampade al sale è consigliato in camera da letto perché favoriscono un riposo migliore e quelle stanze in cui abbiamo bisogno di concentrazione per studiare e lavorare. Vediamo nel dettaglio quali sono i principali benefici dovuti alla presenza delle lampade di sale in un ambiente domestico o lavorativo.

1. Catturano l’umidità e purificano l’aria

La funzione più importante delle lampade di sale himalayano è quella di assorbire l’umidità presente in un ambiente in maniera naturale, grazie ai cristalli di sale che la compongono.

2. Riducono l’inquinamento elettromagnetico

L’inquinamento domestico è un problema spesso sottovalutato ma ormai presente in tutte le case. La lampada di sale purifica l’aria che circola in un ambiente chiuso e l’emissione di ioni negativi riduce l’inquinamento elettromagnetico prodotto dai tanti dispositivi elettronici presenti in casa.

3. Rilassano e contrastano l’ansia

La luce soffusa emessa dalle lampade di sale crea un’atmosfera rilassante e piacevole. L’arancione è un colore caldo che, come insegna la cromoterapia, riduce tensione e stress. Le lampade di sale in camera da letto rappresentano un’ottima soluzione per favorire un sonno tranquillo.

4. Alleviano i problemi di chi soffre di allergie

In casa possono accumularsi nemici invisibili come acari, polvere e pollini. Le proprietà dei cristalli di sale purificano l’aria in ogni ambiente e svolgono un ruolo simile a quello dell’haloterapia, praticata nelle grotte di sale. I benefici si avvertono così anche per le vie respiratorie.

5. Attivano il sistema immunitario

Gli ioni emessi dalla lampade di sale costituiscono un valido aiuto per il sistema immunitario. La stessa esposizione al salgemma contribuisce positivamente in tal senso. I cristalli di sale contengono numerosi minerali benefici per la salute, primo fra tutti lo iodio, fondamentale per il corpo umano.

7. Facilitano la concentrazione

Il benessere psico-fisico incide moltissimo sulla produttività. La lampada al sale aiuta a ritrovare la concentrazione attraverso la sua luce che spazza via le tensioni. Posizionarla in ufficio sulla scrivania o in casa regala un effetto positivo che ricadrà sul lavoro che si sta svolgendo.

Le lampade di sale funzionano davvero?

Le qualità estetiche di una lampada di sale non si discutono. La luce soffusa molto rilassante e le forme particolari sempre diverse ne fanno un oggetto d’arredo adatto ad ogni ambiente ed amato da molte persone. Ma funzionano?

Per quanto riguarda le proprietà benefiche abbiamo detto che gli ioni negativi prodotti dalla lampada accesa contrastano le onde elettromagnetiche prodotte dai dispositivi tecnologici presenti in casa. Affinché funzionino correttamente però è necessario acquistare lampade di sale della grandezza giusta rispetto alle dimensioni della stanza in cui saranno sistemate. Per esempio una lampada di sale di 3 chili e mezzo può svolgere appieno la sua funzione in una stanza di 10 metri quadrati. In un ambiente unico si può optare per inserire una grande lampada di sale oppure posizionare più lampade piccole, ovviamente ad una distanza proporzionata l’una dall’altra.

Lampada di sale che gocciola

Se la lampada di sale si scioglie e la sua superfice si presenta umida al tatto, dovrai tenerla accesa per più tempo ogni giorno. In questo modo il sale si scalderà a dovere e l’acqua in eccesso evaporerà.

Quanto lasciarla accesa

Una lampada di sale deve restare accesa diverse ore al giorno perché si liberano ioni solo quando il sale è caldo (quindi continua a funzionare anche un po’ di tempo dopo averla spenta). Ovviamente arieggiare la casa aprendo le finestre resta una pratica fondamentale, perché è il modo più veloce per garantire un miglioramento della qualità dell’aria presente in casa.

Quanto consuma

Poiché funzionano con delle comuni lampadine, il consumo sarà ovviamente lo stesso di quello di una lampadina. Un errore comune è quello di utilizzare lampadine a risparmio energetico per consumare meno. Ma le lampadine a basso consumo non generano calore, perciò i cristali di sale non si scaldano e non avviene la ionizzazione. Utilizzando lampadine a led insomma, avreste solo un bel soprammobile. Perciò utilizzate lampadine ad incandescenza, solitamente da 15 o 25 watt, come indicato vicino al portalampada.

Lampada di sale quanto dura

La durata di una lampada di sale è variabile, solitamente qualche anno, e dipende dall’umidità normalmente presente nell’ambiente in cui è posizionata. Una stanza molto umida provoca una perdita di acqua tale da farla sciogliere fino a sgretolarsi. Si tratta però di situazioni limite che difficilmente possono verificarsi nelle stanze in cui è solitamente posizionata, come il soggiorno o la camera da letto. Sicuramente in bagno risentirebbe maggiormente dell’umidità (basti pensare a quella creata dopo una doccia o un bagno caldi), ma solo se ci fosse in concomitanza anche una scarsa areazione.

Tipologie di lampade di sale

Ci sono lampade di sale da appoggiare sul comodino o sulla scrivania, modelli più grandi da pavimento e anche lampade mini. Queste ultime pesano meno di 500 gr e sono alimentate con una presa USB. Oltre alle più classiche a forma di cilindro o piramide, in commercio si trovano modelli di design come quella a cubo di Rubik, originale e molto bella da vedere.

Lampada di sale cubo di Rubik

Questa lampada di sale è un elemento di arredo davvero chic, ideale in una stanza dove dedicarsi alla meditazione. Cliccando qui puoi vedere tutte le lampade di sale dalle forme più strane presenti su Amazon.

Lampade di sale controindicazioni

Non ci sono da registrare particolari controindicazioni per l’utilizzo di lampade di sale. L’unica cosa a cui si dovrebbe prestare attenzione è che l’aria presente in casa non diventi troppo secca e l’umidità eccessiva. Ricordo che la temperatura ottimale in una casa è di 23° e il tasso di umidità dovrebbe essere fra il 40 e il 60%.

Inoltre e lampade non dovrebbero essere appoggiare direttamente sui mobili perché potrebbero rovinare il piano su cui poggiano per via dell’umidità che assorbono. In ogni caso si tratta di un’eventualità molto rara, in quanto le lampade di sale in commercio sono quasi sempre corredate di un piano di appoggio.

Lampade di sale false

L’unica vera lampada di sale è quella che viene prodotta con il sale rosa dell’Himalaya. Per accertarsi che quella che vogliamo acquistare non sia un’imitazione ma una lampada di sale originale è possibile controllare preventivamente alcune caratteristiche. A parte quelle verficabili solo a posteriori (brillantezza della luce, resistenza agli urti e all’umidità), prima dell’acquisto dovremmo innanzitutto considerare il prezzo. Se fosse troppo basso, soprattuto in riferimento a specifiche caratteristiche, avremmo già un indicatore importante.

Lampade di sale prezzi

Quanto costano le lampade di sale? I prezzi non sono certo proibitivi, dipendono dal peso e dalle dimensioni dell’oggetto. In genere le lampade di sale di 2-3 kg costano 15-20 euro, quelle da 5-7 kg 25-35 euro mentre quelle più grandi possono costare 60 euro.

Lampade di sale dove comprarle

Prima di scegliere la lampada di sale da qcquistare è sicuramente utile leggere le recensioni dei clienti che l’hanno già acquistata su Amazon. Per rendere il compito più semplice, ho selezionato le lampade di sale che hanno ottenuto la media voti più alta e le ho ordinate in base al loro peso e grandezza. Se preferisci puoi vedere tutte le lampade di sale ordinate in base alle recensioni ricevute:

Lampada di sale Salgemma dell'Himalaya 2-3 kgLampada di sale Salgemma dell’Himalaya 2-3 kg


Lampada di Sale Himalayano (5-7 kg) con VarialuceLampada di Sale Himalayano con varialuce 5-7 kg


Lampada di sale Salgemma dell'Himalaya 12-15 kgLampada di sale dell’Himalaya con certificato di garanzia 12-15 kg


Lampada di sale rosa dell' Himalaya 21/25 kgLampada di sale rosa dell’ Himalaya 21/25 kg