Microeolico ovvero l’impianto eolico domestico

Produrre energia pulita al giorno d’oggi comincia a diventare sempre meno una scelta e sempre più una necessità. Utilizzare le fonti alternative infatti non significa soltanto rispettare l’ambiente ma anche risparmiare, ricevere sovvenzioni statali e proteggere la propria salute e quella delle generazioni future.

Rientra proprio in quest’ottica la crescente diffusione degli impianti eolici domestici; approfondiamo un po’ l’argomento.

Definizione di impianto eolico domestico

Non ci vuole un pozzo di scienza per intuire che un impianto eolico domestico altro non è che un piccolo apparato capace di produrre energia da incanalare in un sistema. Tale energia si ricava essenzialmente dal vento.

A che scopo? Semplice, trasformare la forza eolica in elettricità, grazie a piccoli sistemi composti da turbine e da aerogeneratori.

Le tipologie di impianto eolico domestico

Se ormai siamo tutti più o meno abituati a scorgere sulle colline dei nostri paesi dei veri e propri eserciti di pale eoliche di una certa grandezza, siamo ancora un po’ meno avvezzi a vedere degli oggetti simili, magari dalle dimensioni più ridotte, all’interno delle abitazioni o in complessi residenziali. Eppure essi esistono e anzi, sono già stati diversificati in due diverse categorie di prodotto.

E’ infatti possibile avvalersi di impianti verticali oppure orizzontali le cui velocità raggiunte comunque non sono mai altissime. Anzi, qualora si verificasse una situazione per cui le pale dell’impianto eolico domestico fossero sottoposte all’azione di un vento particolarmente impetuoso, in molti casi si bloccherebbero automaticamente per ragioni di sicurezza.

Ma vediamo nel dettaglio quale sia il meccanismo di funzionamento di questi dispositivi.

Pale eoliche verticali

Questa particolare tipologia di impianto sembra diffondersi con una certa insistenza tra i piccoli privati. In genere tale meccanismo, sarebbe paradossale se così non fosse, resiste molto bene anche ad episodi particolarmente significativi di flussi d’aria: insomma, le forti raffiche di vento non dovrebbero danneggiarlo (ovviamente entro certi limiti).

Acquistando questo sistema, il cui costo si aggira mediamente sui 200 euro (la spesa sale a circa 600 euro se si desidera acquistare un prodotto più performante), ci si assicurerebbe di poter produrre discreti quantitativi di energia elettrica a prescindere da elementi variabili quali la direzione e la forza del vento.

Tali apparati poi sono semplicissimi da installare e, proprio in virtù della loro estensione verticale, non richiedono chissà quali spazi per poter funzionare. L’uso di questo particolare impianto è in genere consigliato a chi vive in condominio e comunque fuori città, a chi ha la fortuna di poter usufruire di una terrazza e a chi vuole in qualche modo iniziare ad approcciarsi al mondo dell’energia green.

Si badi bene: un impianto del genere può raggiungere anche picchi pari a 400/600 watt.

Impianti eolici ad asse orizzontale

In questo caso ci troviamo di fronte ad un aerogeneratore di concezione tradizionale sotto molti punti di vista simile ad un mulino a vento. Gli impianti micro eolici ad asse orizzontale sono dotati di sistema di bloccaggio che si attiva automaticamente in presenza di forti raffiche di vento. Tale dispositivo, come accennato poco prima, serve a garantire gli standard minimi di sicurezza.

Il loro costo si aggira sui 2000/2500 euro per unità. Tale surplus rispetto ad un qualsiasi impianto ad asse verticale trova presto una spiegazione nel maggior quantitativo di elettricità che il dispositivo è in grado di produrre (in molti casi l’utente può addirittura fornirla ad appartamenti limitrofi). Il micro eolico in questione però non è poi molto micro: le sue dimensioni sono spesso parecchio ingombranti ed è quindi consigliato l’uso di questi apparecchi a chi ha molto spazio a disposizione, a piccole fabbriche ed a chi vive in zone particolarmente ventilate.

Ultimo aggiornamento il 12 dicembre 2018 14:13
242,20€
1.468,00
disponibile
1 nuovo da 242,20€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 12 dicembre 2018 14:13
Ultimo aggiornamento il 12 dicembre 2018 14:13